Festival del Cinema di Spello: ho premiato i costumi di “La Pazza Gioia” – Me at Spello Film Festival

Si è appena conclusa la sesta edizione del Festival del Cinema della Città di Spello e dei Borghi Umbri, unica rassegna attraverso la quale vengono premiate le “professioni del cinema”, ossia il lavoro svolto con fatica da quanti operino dietro la cinepresa.

Nei giorni precedenti la serata conclusiva ho avuto il piacere di tenere dei seminari riguardanti il cinema e la moda presso il Palazzo del Comune di San Gemini, l’Accademia di Belle Arti di Perugia e l’Istituto di Moda Cavour di Perugia.

Il Festival ha la direzione artistica del regista Fabrizio Cattani, presidente è Donatella Cocchini. Quest’anno la serata conclusiva è stata presentata dal giornalista Vittorio Introcaso affiancato da Simona Fiordi, che per l’occasione ha indossato un abito firmato Pierre Balmain proveniente dal mio archivio.

Tanti gli ospiti illustri presenti al Teatro Subasio la sera di sabato 4 marzo, tra loro il regista Pupi Avati che ha ricevuto il “Premo all’Eccellenza“.

Ho avuto il piacere e l’onore di conferire il premio alla costumista Katia Dottori per il film “La Pazza Gioia” di Paolo Virzì. L’appuntamento è per l’edizione del 2018, ma prima ci saranno grandi novità per questo Festival e per tutti voi.

The sixth edition of the Film Festival of the City of Spello and the Borghi Umbri has just ended. It is the only exhibition through which the “cinema professions” are rewarded, ie the work done with difficulty by those who work behind the camera.

In the days preceding the final evening I had the pleasure of holding seminars on cinema and fashion at the Palazzo del Comune of San Gemini, the Academy of Fine Arts in Perugia and the Istituto di Moda Cavour of Perugia.

The Festival has the artistic direction of the director Fabrizio Cattani, president is Donatella Cocchini. This year the final evening was presented by the journalist Vittorio Introcaso flanked by Simona Fiordi, who for the occasion wore a Pierre Balmain dress from my archive.

Many illustrious guests present at the Teatro Subasio on the evening of Saturday, March 4, among them the director Pupi Avati who received the “Premo all’Eccellenza”.

I had the pleasure and the honor of awarding the award to costume designer Katia Dottori for the film “La Pazza Gioia” by Paolo Virzì. The appointment is for the 2018 edition, but first there will be big news for this Festival and for all of you.

luciano lapadula spello film festival 2018 2017

Durante la proclamazione con Vittorio Introcaso e Simona Fiordi

© COPYRIGHT: Do Not Copy. Contact the writer for info

Divieto di copia e riproduzione. Contattare l’autore per info e disponibilità

 

Follow Me on Instagram:

https://www.instagram.com/iamlucianolapadula/

 

Follow Me on Facebook:

https://www.facebook.com/lucianolapadulaofficial/

Annunci

Miss Italia 2015 e La Ciociara. Due Miss e due storie.

Polemiche sulle parole assurde proferite da #MissItalia.

Questa ragazza potrebbe essere assunta ad emblema infame della nostra società malata, del nostro tempo corrotto.

La causa é l’ignoranza.
La colpa a mio avviso é anche dei suoi insegnanti che quasi certamente non le hanno mai spiegato cosa sia accaduto alle #donne durante la #guerra, e quanto il mondo e l’Italia debba a loro.

Miss #Italia, tu rappresenti l’Italia peggiore, non quelle donne.
Non tante tra le mie contemporanee.

Miss Italia nella foto é ritratta #SophiaLoren, anche lei ha partecipato a questo concorso.

Qui ha a soli 26 anni e interpreta il ruolo di una donna di 50 vittima di stupro da parte dei soldati, e testimone a sua volta dei loro abusi perpretati ai danni della piccola figlia.

#LaCiociara

Questo é accaduto a tantissime donne nel corso  della guerra e durante la liberazione.

Nelle le mie lezioni ho sempre dedicato spazio al ruolo delle donne durante la II guerra mondiale, sia stato esso eroico che tragico, e mi piacerebbe non ascoltare mai piú nessun uomo e donna proferire offese come quelle dell’altra sera.

Offese che rigurdano noi, i nostri nonni,
i nostri figli.

L

image