Supermodels from 50s

Spesso pensiamo alle supermodelle come a un fenomeno recente, riconducibile agli anni ’90 e a bellezze quali Cindy Crawford, Claudia Schiffer, Naomi Campbell. Invece sin dagli anni ’50 (e anche prima) il mondo della moda era sedotto da un certo tipo di estetica che si identificava in volti di modelle allora iconiche e assai ricercate, poi – come purtroppo spesso avviene – dimenticati e perduti. Di seguito tre indossatrici che ho selezionato tra le più celebri proprio durante gli anni ’50.

We often think Supermodels is recent phenomenon, dating back to the ’90s and to beauties such as Cindy Crawford, Claudia Schiffer, Naomi Campbell. But since the 1950s (and even before) the world of fashion was seduced by a certain kind of aesthetic that was identified in faces of iconic models, then – as unfortunately often happens – forgotten and lost in times. Here are three modles I selected among the most famous during the 50’s .
1. Carmen Dell’Orefice. Class 1931, she appeared on VOGUE’s cover when she was just 15 years (in 1946). Immortalized by the greatest photographers during the 50s, she still as model.
2. Suzy Parker. Sister of another well-known model, Dorian Leigh, did not have difficulty getting hired by the prestigious American fashion agency Ford Models. She began her career by appearing in Life magazine and soon became Chanel’s face, as well as being a friend of the same designer. Photographed by mosta famous artists as Richard Avedon she also inspired the character played by Audrey Hepburn in Funny Face, 1957.
3. Ivy Nicholson, an icon that has been able to span different territories over time, ranging from the field of fashion to cinema and art. A beauty that we could call contemporary, elegant and wild, with an eclectic personality.

 

1. Carmen Dell’Orefice. Classe 1931, estetica raffinata, comparve sulla copertina di VOGUE nel 1946, a soli 15 anni. Immortalata dai più grandi fotografi durante i 50s è ancora oggi una modella ricercata da numerose case di moda in tutto il mondo.

carmen dell'orefice luciano lapadula

Carmen Dell’Orefice by Milton Greene – 1954

2. Suzy Parker. Sorella di un’altra modella assai celebre, Dorian Leigh, non ebbe difficoltà a essere assunta dalla prestigiosa agenzia di moda americana Ford Models. Iniziò la sua carriera comparendo sulla rivista Life e divenne presto volto per Chanel, oltre che amica della stessa stilista. Musa del fotografo Richard Avedon ispirò il personaggio interpretato da Audrey Hepburn nel film Cenerentola a Parigi, anno 1957.

e4276057acca5a39ea8d6cd006f5f84a

Suzy Parker modeling Chanel in 50s

3. Ivy Nicholson, un’icona che nel tempo ha saputo solcare territori differenti spaziando dal campo della moda a quello del cinema e dell’arte. Una bellezza che potremmo definire contemporanea, elegante e selvaggia, misteriosamente custode di una personalità eclettica.

ivy nicholson luciano lapadula moda blog.jpg

Ivy Nicholson in Hubert de Givenchy for Life Magazine

 

© COPYRIGHT: Do Not Copy. Contact the writer for info

Divieto di copia e riproduzione. Contattare l’autore per info e disponibilità

 

Follow Me on Instagram:

https://www.instagram.com/iamlucianolapadula/

 

Follow Me on Facebook:

https://www.facebook.com/lucianolapadulaofficial/

 

 

Annunci

Virna Lisi and Vittoria Ceretti: beauties compared

Virna Lisi, classe 1936, professione attrice. Vittoria Ceretti, classe 1998, professione modella. Viene apprezzata in tutto il mondo per la sua bellezza definita “contemporanea”.

Vogue Italia la celebra attraverso uno scatto comparso sulla copertina del numero di Luglio 2016, in cui la modella appare immortalata da Steven Meisel con un evidente riferimento all’attrice Virna.

vogue italia virna lisi vittoria ceretti steven meisel luciano lapadula wordpress moda fashion beauties model actress italy

Soffermo la mia attenzione non sulla rievocazione dell’immagine di decenni prima, ma sul fatto che talvolta accade che alcuni tipi di bellezza siano tanto sublimi da restare sospesi in un’aurea celeste che li preserva dallo scorrere del tempo e dal mutare dei gusti estetici.

virna lisi 2

Vittoria non è certamente brutta, anzi la sua partcolare bellezza riflette a mio avviso il clima di precarietà del tempo che attraversiamo. Acerba e androgina ha uno sguardo che non esprime gioia né sprigiona carica erotica.

vittoria ceretti

L’assenza di sensualità appare in linea con la contemporanea trasformazione del ruolo della donna nella società. Il volto piatto, comune, a tratti apatico e ripetitivo viene sapientemente ritoccato dalle luci, dal trucco, dalle tecniche di post produzione trasformandosi in una brutta copia di quello di Virna, la cui inarrivabile bellezza lascia svanire ogni paragone.

 

************************************************

Virna Lisi, born in 1936, actress. Vittoria Ceretti, born in 1998, model. She is appreciated around the world for “contemporary” beauty.

Vogue Italy celebrates she by a photo on the cover of the July 2016 edition, immortalized by Steven Meisel with an obvious reference to the actress Virna. My attention is not focused on the image’s evocation of decades before, but on the different kind of beauties that sometimes changes passing the time, or sometimes remains as sublime icons.

Vittoria is certainly not bad, but in my opinion her beautiful face reflects the climate of insecurity of the time that we cross. Unripe, vacant look, she does not express joy and she doesn’t posses any erotic charge. The absence of sensuality appears in harmony with the contemporary transformation of the role of women in society. The face plate, common, at times apathetic and repetitive is wisely beautified by the lights, the makeup, the post-production techniques turning into a bad copy of  Virna, whose unrivaled beauty leaves fade any comparison.

La Bellezza: Modelle a confronto

Vieni tu dal cielo profondo o sorgi dall’abisso, Bellezza?
(Charles Baudelaire)

Una storia intricata, complessa, quella della bellezza. Il soggettivismo rispetto al gusto lascia spazio a immagini-tipo che imperversano come ideali in determinate epoche.

I canoni della bellezza, tuttavia, mutano con l’alternarsi delle generazioni, e ciò che per un gruppo sociale era repellente ieri si riveste di incanto oggi.

Il mondo della moda sempre più rapidamente cambia i propri testimonial ed è affascinante osservarne differenze stilistiche e stravolgimento nei gusti.

Di seguito alcune immagini che ritraggono sfilate dei medesimi stilisti a distanza di 20 anni: 1996 – 2016

L’attenzione si posa in questo caso non sull’abito ma sulla modella, “corpo-feticcio” che da sempre rappresenta il gusto e l’espressione della società e del tempo in cui essa è immersa.

****************************************

Beauty, how much complexity in its history.Exciting images destined to fade because of the ravages of time, or to become iconic and eternal thanks to the magic of an artist. Canons of beauty often change with the changing of the ages, and what for a social group was yesterday repellent is amazing nowadays. Fashion system changes its testimonial and it is stunning to observe stylistic differences.

Here are some pictures that portray runways of the same stylist in 1996 and 2016.

Here I’m interested in model body, the “body-fetish” that always represents the taste and expression of society and time in which it is immersed.

ysl carla bruni 1996

Carla Bruni – Yves Saint Laurent 1996

image

Yves Saint Laurent 2016

ysl 1996 karen mulder

Karen Mulder – Yves Saint Laurent 1996

 

FB_IMG_1459257305609

Yves Saint Laurent FW 2016 – 2017

 

image

Naomi Campbell – Versace 1996

 

versace

Versace ss 2016

 

helena

Helena Christensen – Gianni Versace 1996

versace

Versace ss 2016

Eva Herzigova - Herve Leger s/s 1996

Eva Herzigova – Herve Leger s/s 1996

 

Hervé Léger ss 2016

Hervé Léger ss 2016

 

 

Claudia Schiffer - Versace 1996/97

Claudia Schiffer – Versace 1996/97

 

image

Versace ss 2016

 

auermann

Nadja Auermann – Westwood 1996

 

westwood

Westwood 2016

 

 

Kate Moss - Dolce & Gabbana 1996

Kate Moss – Dolce & Gabbana 1996

d&g

Dolce & Gabbana ss 2016

 

Helena Christensen - Jean Paul Gaultier 1996

Helena Christensen – Jean Paul Gaultier 1996

 

Jean Paul Gaultier 1996

Jean Paul Gaultier 2016

 

amber valletta

Amber Valletta – Prada 1996

 

prada ss 2016

Prada 2016

 

Shalom Harlow - Valentino 1996

Shalom Harlow – Valentino 1996

 

valentino ss 2016

Valentino ss 2016

luciano lapadula wordpress

SuperTop anni ’90 come Dive del Passato

Un fenomeno di particolare interesse è quello legato alla produzione di immagini fotografiche di qualità, realizzate soprattutto durante la prima metà degli anni ’90, che ritraggono iconiche modelle a loro volta “travestite” da mitiche star del cinema.

All’interno della galleria fotografica che vi presento ho selezionato per voi alcuni tra quei look che conservano un esplicito riferimento segnico allo stile appartenuto alle più grandi star nel panorama cinematografico internazionale.

Claudia come Brigitte nella pubblicità Guess

Claudia come Brigitte nella pubblicità Guess

Cindy Crawford, una Gilda degli anni ’90

Marilyn o Eva? La Herzigova fotografata nel 1992

Marilyn o Eva?
La Herzigova fotografata nel 1992

Karen Mulder plays Marlene Dietrich on the December January 1995 cover of Vogue Paris

Karen Mulder come Marlene su Vogue 1995

linda come sophia

Linda, la più bella del reame, ricorda Sophia

Christy Turlington by Steven Meisel

Breakfast at Tiffany’s con Christy Turlington by Meisel